L’articolo in allegato tratta delle preferenze di habitat del falco Lanario, dedotte attraverso un’analisi spaziale a livello del paesaggio.

I risultati dello studio mostrano come la distribuzione del Lanario in Sicilia non sia casuale, ma collegata alla latitudine e alla presenza di agro-ecosistemi tradizionali (quali coltivazioni e pascoli, con terreni aspri e rupi), e inoltre come vi sia un effetto negativo dell’abbandono delle coltivazioni (con l’aumento dell’eterogeneità dell’area e della vegetazione arbustiva) sulla presenza della specie. Il modello proposto suggerisce anche che l’alterazione degli agro-ecosistemi possa aumentare la competizione per interferenza con il falco Pellegrino e limitare l’occupazione di habitat del Lanario.

L’autore riconosce come la maggiore sfida per la conservazione del Lanario sia rappresentata dalla necessità di misure agro-ambientali, da definire a livello europeo, all’interno di una politica comune sull’Agricoltura, ma anche  di accordi sulla gestione ambientale di singole aziende agricole, dislocate all’interno di una rete di aree potenzialmente favorevoli alla specie.

Spatial analysis of lanner falcon habitat preferences: implications for agro-ecosystems management at landscape scale and raptor

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...